Luoghi e Siti Archeologici Flegrei

Parco archeologico sommerso di Baia

Il parco archeologico di Baia spicca non solo per le rilevanti testimonianze della civiltà romana, ma anche per la straordinaria valenza ambientale e paesaggistica.

L’antica città romana di Baia, sommersa nei secoli dal fenomeno del bradisismo, custodisce resti di domus e ville, terme, mosaici e testimonianze straordinare.

Anfiteatro Flavio di Pozzuoli

L’Anfiteatro Flavio di Pozzuoli è un eccezionale esempio di architettura romana, il terzo più importante per dimensioni mai realizzato dai Romani, superato solo dal Colosseo e dall’anfiteatro dell’antica Capua.

Risalente alla seconda metà del I secolo d.C., fu realizzato per far fronte all’incremento demografico di Puteoli, che aveva reso insufficiente il precedente edificio adibito per spettacoli pubblici in età repubblicana.

Castello Aragonese di Baia

La costruzione del castello fu avviata dagli Aragonesi nel 1495, poco prima dell’invasione dei francesi di re Carlo VIII e mantenne la sua funzione di fortezza militare nel periodo del vicereame spagnolo, del dominio austriaco e del regno borbonico.

Attualmente ospita il Museo Archeologico dei Campi Flegrei, realizzato negli ultimi decenni del secolo scorso e aperto nella sua configurazione attuale nel 2010.

Parco Archeologico di Cuma

Il Parco Archeologico di Cuma nasce nel 1927 nel corso delle grandi campagne di scavo, eseguite nei primi decenni del ‘900 sotto la direzione di A. Maiuri, che misero in luce gli edifici principali dell’acropoli.

Da quel momento numerose ricerche e campagne di scavo, hanno arricchito notevolmente le conoscenze relative al sito, consentendo l’ampliamento della superficie demaniale del Parco.

Solfatara

 Si tratta di un antico cratere vulcanico ancora attivo ma in stato quiescente che da circa due millenni conserva un’attività di fumarole d’anidride solforosa.

La Solfatara è uno dei quaranta vulcani che costituiscono i Campi Flegrei, ed è ubicata a circa tre chilometri dal centro della città di Pozzuoli.

Terme di Agnano

Le Terme di Agnano, struttura storico-artistica situata nei Campi Flegrei, sono il più vasto bacino termale d’Italia, con 75 sorgenti che danno origine al complesso.

Le prime strutture termali della zona, sono riconducibili all’epoca greca: a testimonianza vi sono resti di tempietti in blocchi di tufo con i classici marchi di maestranze.

(Visited 331 times, 1 visits today)
Close Search Window