POZZUOLI – I sismografi dell’Osservatorio Vesuviano hanno registrato una sequenza di eventi sismici nell’area dei Campi Flegrei. L’evento più significativo, localizzato in zona Solfatara, è stato rilevato alle 04:28, ora locale, alla profondità di 2.7 km con magnitudo 3.4. «La polizia municipale e i volontari della Protezione Civile stanno perlustrando le aree prossime all’epicentro», fa sapere il sindaco di Pozzuoli, Luigi Manzoni.

IL BOLLETTINO – Durante il mese di aprile 2023, secondo l’ultimo bollettino dell’Osservatorio Vesuviano, nell’area dei Campi Flegrei sono stati registrati 675 terremoti con una Magnitudo massima=2.9. Di questi, 644 eventi (circa il 96% del totale) hanno avuto una magnitudo minore di 1.0 o non determinabile a causa della bassa ampiezza del segnale non chiaramente distinguibile dal rumore di fondo, 22 eventi (circa il 3% del totale) hanno avuto una magnitudo compresa tra 1.0 e 1.9, e 9 eventi (circa l’1% del totale) hanno avuto una magnitudo maggiore o uguale a 2.0. In totale sono stati localizzati 289 eventi (circa il 43% di quelli registrati), ubicati prevalentemente tra Pozzuoli, Bagnoli, Solfatara-Pisciarelli e il Golfo di Pozzuoli, con profondità concentrate nei primi 2 km e profondità massima di circa 5 km. Il sollevamento registrato alla stazione GNSS di Rione Terra (RITE), a partire da novembre 2005, è di circa 108 cm, di cui circa 74.5 cm da gennaio 2016. Le misure termografiche nelle aree monitorate mostrano andamenti della temperatura in diminuzione nell’area della Solfatara e in aumento in quella di Pisciarelli.

(Visited 2 times, 1 visits today)
Condividi su :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close Search Window