Tre scrittori e un luogo tutto da visitare. È questa la formula ideata da Agnese Palumbo, Marco Perillo e Martin Rua, con l’associazione Luna di Seta e con Felicia Paragliola, per conoscere i Campi Flegrei tra storia e letteratura. Si parte domenica 17, ore 9:30, dalla discesa Coroglio per giungere alla Grotta di Seiano, un lungo corridoio tra luce e buio, che sovrasta il mare fino a raggiunge alcuni tra gli scavi archeologici più suggestivi di Posillipo.

Qui, sopravvivono i resti della Villa di Pollione, “ostaggio” di abitazioni private. Quali sono i segreti nascosti nel suo interno? Alcuni indizi si trovano con il vecchio Pollione, Virgilio e la maledizione di Trentaremi, racchiusi nei 770 metri di natura, scavata nella pietra tufacea della collina di Posillipo.

È un condotto di straordinaria ingegneria che congiunge la piana di Bagnoli – via Coroglio – con il vallone della Gaiola. Una bellezza incomparabile che regala un panorama unico nel suo genere. La passeggiata con gli scrittori che hanno raccontato questo luogo anche in alcuni loro libri, alcuni passi saranno letti durante la visita, si svolge nell’ambito di Malazè, un evento archeo-gastonomico ideato per valorizzare i Campi Flegrei. Il tour si concluderà con una degustazione presso la cantina “Varriale-Rosiello”, che custodisce uno dei vigneti metropolitani più suggestivi di Napoli.

(Visited 5 times, 1 visits today)
Condividi su :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close Search Window